il mio percorso seconda versione

 
Dal punto di vista interiore
 
 
 
 

 

 Il  tempo dell’interiorità si sa  non scorre allo stesso ritmo del tempo determinato dall’orologio .  

Possono  passare  eoni prima di una acquisizione  e poi un solo  istante nel momento della comprensione.

Il filo rosso che ci collega alla nostra vita  a volte si assottiglia  può sparire senza spezzarsi  ricomparire più forte di prima  attorcigliarsi in un rovo  e lì fermarsi per un po’ di tempo  prima di trovare il modo di sciogliersi e continuare il suo cammino  incontrando  fili di altri colori con altri nodi … così  sono i temi che si sono avvicendati  nella mia vita    incontrandosi  a volte complicandosi  altre risolvendosi  in un modo di semplicità ….

Nastri  nodi fiocchi…  le domande che ci chiamano e a cui siamo tenuti a rispondere  hanno  il volto  delle espressioni  del nostro viso  che rivelano il nostro stato  d’animo  e i nostri pensieri . Mi guardo  allo specchio e cosa mi rispondo ?

Ecco  mi vedo là  davanti alle tre Parche che stanno tessendo la tela con il mio filo ….tremo , prendo il filo in mano  lo guardo lo leggo  :

  la  paura della diversità e la solitudine : quanta parte della solitudine che percepiamo è dovuta alla mancanza di accettazione della propria diversità ? e perché abbiamo paura di vederci diversi ? che cosa comporta non seguire la strada indicata dalla nostra diversità ? e per le donne cosa significa vivere la propria diversità ?

   La Libertà : il discorso della libertà non è liquidabile in poco tempo in poche parole in pochi pensieri ……la  paura della Libertà come paura di  prendersi la responsabilità delle proprie azioni e scelte, la Libertà di scegliere la gioia ,  la capacità di guardare con sguardo libero anche ciò che si dice sia sbagliato , la Libertà di vivere anche un gesto che non ci piace ….

    memorie, ricordi  : la memoria evolutiva li contiene tutti , quelli rimossi e quelli coscienti , quelli antichi e quelli recenti . Permettere che le memorie dimenticate riaffiorino alla coscienza  è una grande occasione di revisione e riflessione e di gettare una luce sulle ombre inconsce  che non conosce i limiti delle  barriere del tempo

◊ il viaggio nel tempo : come riprendere il filo di seta rosso che ci collega alla nostra evoluzione

◊ reincarnazione il concetto che apparteneva alla nostra cultura e che è stato cancellato dal potere della chiesa romana

◊ un amore  crudele e intenso , un vecchio modo di vivere la passione  che spaventa per le conseguenze a cui può portare quando si accetta di viverla interamente e in modo assoluto. Proviamo a fare il passo successivo sostituendo la parola crudele con la parola gioia .

◊ la delega del proprio aspetto femminile o maschile all’altra /o e il conseguente smarrimento  quando il partner viene a mancare . Come passo successivo proviamo a integrare in noi stesse/i  le caratteristiche del sesso opposto per diventare individui forti e unici.

◊ il coraggio di scegliere la via più difficile e meno ovvia : un occasione per imparare molto .

◊ nostalgie e gratitudini , odii e indifferenze : i sentimenti che si lasciano in sospeso nei rapporti Karmici

◊ i progetti dell’Anima : riuscite  fallimenti  passi avanti e risoluzioni . Non tutti I rapporti Karmici finiscono in un abbraccio . Capacità di risolverli  ‘’nonostante”

 
 
 

 

◊ la scelta del seme cattivo : l’ansia di possedere tutto

◊ la scelta del male come funzionale alla consapevolezza        

   rivisitazione del  mito di Caino e Abele

  la cecità spirituale e il non riconoscimento della visione femminile

◊ il potere e la manipolazione del popolo tramite i messaggi  della religione

  i duellanti

  i due aspetti dell’arroganza : quello attivo e quello passivo

  un progetto spirituale  molto ambizioso : quando le prove che ci diamo sono troppo grandi

 l’abbandono e la mancanza di accudimento  : le ferite nell’infanzia

  la violenza del maschile sul femminile : il modello del patriarcato

  il miracolo della vita : la lezione inaspettata

 

 
 

 

  la morte : la paura della morte  e la curiosità di andare verso un altro modo di esistere , l’idea di  onnipotenza e   di immortalità come ribellione alla morte , la nostra vera onnipotenza non sta forse nell’amore ?

◊ la morte e il dolore della perdita di ciò che si credeva di possedere

 ◊ La paura e la voglia di vincerla .

  La paura  è limitatezza ?  La paura come salutare e come modo per avvicinarci all’umiltà

 ◊ la maternità e il desiderio di generare figli perfetti per sentirsi sante

◊ la maternità e la trasmissione dell’arroganza

◊ la maternità e le proiezioni di potere sui figli maschi

◊ il valore della serietà , valutare come serio ogni gesto ogni parola  ogni ricordo

◊ serio con leggerezza : la cosa più difficile

 

 
 

◊ il valore della scambio con gli altri in sostituzione del valore del possesso : gli altri non ci appartengono e noi non apparteniamo agli altri

◊ Nessuno : il nome che ci rende liberi

◊ il valore della piccole cose , del quotidiano e del portarvi luce : questo è il nostro compito , accendere piccole luci

◊ immagini dalla natura : diventare Lago , una pausa di contemplazione

 

 
 
 

 

◊ I progetti dell’Anima : passi avanti , fallimenti , rimandi , acquisizioni inaspettate

◊ Aborto : il  valore della rinuncia

◊ Aborto : quando due Anime non possono incontrarsi su un piano così stretto

◊ Aborto : il senso di colpa tramandato dalla nostra cultura

 

 

 

◊ La tristezza dei bambini : una sofferenza leggera e profonda

◊ Disabilità : la sofferenza di non potersi esprimere come si vorrebbe e il senso di isolamento

◊ Il suicidio e l’Anima : il suicidio visto come un archetipo e una necessità dell’Anima

◊ Suicidio e lo scambio dei piani dell’esistenza : come confondere la realtà con il simbolo

◊ Suicidio come ribellione

◊ Suicidio e la frustrazione dei talenti

◊ Il passaggio dalla solitudine subita alla  solitudine come modo grandioso di esistere con sé stessi  : innamorarsi di sé  perché si è .  

◊ miseria e meschinità : il desiderio di essere riconosciuti  e amati non solo nella bellezza e nella ricchezza ma anche nella povertà , meschinità e bruttezza come un merito più grande

◊ l’intero spezzato : quando parti di noi pacificate rimproverano altre parti che sono nel tormento nel dubbio nella voglia di capire .

  il volo della farfalla : una immagine di leggerezza di cui non ci fidiamo ancora

◊ la roccia ,dura  incorruttibile forte massiccia e inattaccabile , essere roccia e vincere nella forza : un pensiero che può  rendere complicate e dure molte vite

  il velo della stanchezza : quando ci rifugiamo nell’oblio del sonno e la realtà ci sembra troppo dura

   la perdita della fiducia e la stanchezza

  niente di quello che la nostra vita pulsante  interiore ci fa fare è chiaro finchè siamo in vita …

  tendere il braccio per raggiungere qualcos’altro …non qualcosa , perché raggiungere qualcosa è la morte dell’Anima …

 

 
 

◊ oltre il solco della Razze  e delle culture

◊ altri  modi di guardare e di essere sono altrettanto importanti  rispetto ai nostri

  quando la vita ci dà occasioni meravigliose e non siamo capaci di goderne…

  il valore della tenerezza : come la vita può cambiare di sguardo e di regia

◊ diventare il  cambiamento che si vuole vedere : voglio cominciare io !

  il peso ignobile e antico : l’idea che qualcun altro al di fuori di noi abbia il potere di farci  vivere o  di distruggerci

  spiriti guida : luoghi di riferimento e di incontro per aiutarci a pensare liberamente  

◊ gli incontri impossibili  con le persone per noi importanti che non ci sono più : lasciamoli andare senza rimpianti e accettiamo le loro difficoltà di percorso

  la scommessa della fiducia : avere fiducia senza porre condizioni a sé stessi

  la fede :  è credere nella salvezza che viene dal nostro cuore , dalla nostra Anima …

 

 

 

  la rassegnazione come grande sofferenza : la rinuncia di conoscere le modalità di cosa significhi vivere

◊ la ricchezza dell’immaginazione e la fantasia : la differenza tra il rendere reale una immagine e il fantasticare che porta lontano dalla realtà

  la nostalgia dell’amore

 

 

 

◊ fiori meravigliosi : aprire con coraggio ampi portali nel nostro cuore per raccogliere ciò che entra e farlo uscire moltiplicato in fiori meravigliosi…

◊ outsider : quando si decide di imparare dai giovani e non dai vecchi

◊ il riguardo di non dare scandalo con parole o gesti ai più giovani …

◊ il ritorno alla semplicità : il cerchio che si chiude dopo tutti i passaggi della complicatezza

◊ l ‘amore è qualcosa soltanto da realizzare su un piano dei sentimenti o della materia , questo ci insegna la nostra cultura

◊ l’amore e basta , l’amore incondizionato , amare nonostante

 

 

◊ amare il male , ciò che non ci piace : la sfida più difficile

  l’evoluzione dell’uomo : vuol dire affrontare difficoltà sempre più perigliose  sempre più incandescenti sempre più difficili da stimare e da comprendere ?

◊ il male diventa male quando non lo accettiamo…

◊ il male come funzionale alla comprensione

◊ quando i problemi da risolvere sono così tanti e incombenti da non permetterci di guardare al nostro interiore

◊ le paure : qualcosa di comunemente accettato come ineluttabile e argomento tabù

◊ la paura del distacco e della perdita  della figura maschile : quando sia come uomini che come donne non abbiamo integrato e dato possibilità di sviluppo al nostro aspetto maschile

◊ non dimostrare nulla e bisogno di conferme : l’oscillazione che toglie leggerezza

◊ andare avanti nel percorso perché le gambe hanno voglia di correre …

◊ lasciarsi definire dagli altri : succede anche quando scegliamo di dare , accettare  tacere …

◊ soli con sé stessi  e la capacità di definirsi e autodeterminarsi

 

◊ quando l’educazione ricevuta  ti spinge ad andare avanti senza sapere dove

 

 

◊ essere capaci di guardarsi negli occhi : riconoscere i tempi e i desideri degli altri

◊ lo stupore dei numerosi incontri karmici : siamo destinati ad incontrarci in percorsi quasi senza fine fino al compimento della nostra interezza

◊ la scelta della sofferenza : diventa male quando si sa

  non ci sono nei nostri incontri karmici sempre cose’’da fare’’ ci sono spesso cose che devono accadere che vanno seguite  come l’acqua del fiume segue il letto del fiume stesso

 

 

◊ l’acqua : le sue infinite simbologie maestre di vita ….quando è troppa  non è mai la nostra salvezza quando è giusta ci dà la vita …

 

 

◊ il piacere di vivere senza avere più fretta …

◊ il cammino lungo…quante cose possiamo continuare ad imparare

◊ il sapere ,acquisire conoscenze per esercitare un potere ? oppure…

◊ empatia : comprendere l’altro nell’amore senza giustificare

◊ comprendere  l’altro : trovare le parole giuste per rispondere e quindi ascoltare…

◊ essere finalmente sé stesse senza paure : vivere la propria individualità significa fare sempre nuovi incontri

◊ qualsiasi sia il karma che ci lega vivere i rapporti umani senza timori

◊ vivere i rapporti umani soprattutto quelli vicini nella forza e nella libertà

◊ la libertà nelle relazioni  non è mai costrizione né mentale né affettiva

◊ libertà nelle relazioni non è indifferenza : quest’ultima è ancora karma negativo

 

 

  ◊ senza voltarsi indietro : la fiducia di occuparci di tutto quello che la strada ci offre ..qualsiasi essa sia …mai più come Orfeo

◊ la felice conseguenza di occuparci di ciò che offre il cammino : non accorgersi di avere conseguito consapevolezza (inconsapevoli del divenire…)

◊ senza fine : la fine del cammino come la vita non ci appartiene …non preoccupiamoci di guardarla

◊ il senso della vita …. Vivere . Non è produrre , fare figli, nemmeno percepire le cose … è viverle

◊ la mente ha bisogno di spiegazioni , di puntualizzare , di avere il concetto chiaro e  poi di aggrapparsi al concetto … tutto ciò va in contrasto con la capacità di vivere una situazione , una cosa

◊ essere come l’acqua : l’acqua non si fa domande …

◊ vivere significa non morire … questo spesso fa paura

 
 
 

  la sorellanza : amarsi e proteggersi a vicenda

◊ l’assorbimento reciproco e la morbidezza dei corpi femminili

◊ anime gemelle e le nostalgia della fusione

◊ la crescita dell’anima attraverso il processo dell’individualizzazione

◊ la pacificazione della riunificazione è da fare dentro sé stessi  

◊ la nostalgia è il sentimento che si riferisce a un qualcosa che non abbiamo ancora vissuto …tende a una pacificazione e riunificazione mai vissuta …

◊ la paura di vivere intensamente perché sappiamo che ci porta alla morte così come la simbiosi vissuta nell’utero si è  dovuta interrompere…

◊ le nostre resistenze a stare bene è legata alla memoria di morte alla vita uterina magnifica …

◊ non avere paura di vivere vuol dire non avere paura di morire …se io sono viva adesso vuol dire che sono morta a precedenti passaggi , vuol dire che ho passato il parto
 
 
 
 
 

◊ la fedeltà … è potere ? possesso ?

◊ la libertà che le donne si prendono viene spesso travisata e giudicata …

◊ vivere pericolosamente , liberamente , intensamente fa paura e gli altri ce lo rimandano …

◊ gli eccessi sono portati da fragilità emotiva…

◊ le ferite , le piaghe come ricchezza…

◊ la serietà del rapporto con l’altro : comprendere e non giustificare

◊ la serietà nel rapporto con l’altro : essere capaci di rimandare all’altro la sua responsabilità

◊ la serietà nel rapporto con l’altro : saper riconoscere quando l’altro ti rimanda i suoi sensi di colpa

◊ la serietà nel rapporto con l’altro : avere ben chiaro in mente la causa e l’effetto

◊ la serietà nel rapporto con l’altro : non  cercare la perfezione degli altri

◊ la serietà nel rapporto con gli altri : dire ‘’io sono questa ‘’accettare la propria diversità sapendo che può anche non piacere

 la serietà del rapporto con l’altro : smettere di chiedere risarcimenti

◊ la serietà nei rapporti con l’altro : mi apro e mi confido solo nei momenti d’amore

◊ la serietà del rapporto con l’altro : l’amore per la scelta dell’altro

◊ il simbolo del tabernacolo : solo nei momenti sacri si apre per donare l’ostia , allo stesso modo apro il mio tabernacolo interiore …

◊ la serietà nel rapporto con l’altro : quando c’è una offesa , posso scegliere di non dare importanza al giudizio ed essere libera, posso prendere in considerazione , posso dare potere e offendermi ….                                                     

◊ la fatica del pensiero libero : assumersene la responsabilità , guardare le cose momento per momento …non c’è un giusto o sbagliato …

 

 
 
 

◊ smettere di spiegarsi perché finalmente l’altro mi dia ragione… è libertà …

◊ lasciare libero l’altro ed essere libera io … mi fa paura ? dove andrò ? dove mi porterà ?...

◊ la libertà delle manifestazioni emotive fa paura al potere…

◊ quando il gioco si fa più sottile …se l’altro mi ascolta allora io esisto sono riconosciuta …

◊ quando il gioco si fa più sottile… se io ho certe idee è importante  che tu le capisca… pretendo che tu le capisca…e ti chiedo di obbedirmi…

◊ quando il gioco si fa più sottile … l’altro si deve accorgere che io esisto.. non mi basta sapere che io sono ...

◊ l’idea di salvezza : nessun Cristo nessun profeta ha mai salvato nessuno …

◊ io mi salvo

◊ io mi salvo quando scelgo

 

◊ la realtà : imparare a guardarla

◊ la realtà : imparare ad accettarla

◊ la realtà : imparare a trasformarla

◊ la realtà : quando dico ‘’si però ‘’ è non accettazione è rassegnazione e quindi male sofferenza

◊ la realtà : ciò che toglie realtà è male …

◊ la realtà : ciò che dà realtà è bene ...

 

◊ quando l’acqua che vogliamo per dissetarci è ancora troppo salata o acida …

◊ l’acqua da cercare dentro di sé … : la sorgente …

◊ la paura di essere aridi

 
 
 

◊ luce di acqua

◊ acque che purificano , acque che danno leggerezza…

◊ l’acqua quando riaffiora  arricchita di tutto ciò che la terra ha

◊ capacità curative dell’acqua

 

 

◊ il discorso della responsabilità individuale e il potere

◊ il potere come delega della responsabilità individuale

 il valore dell’effimero : è sano …noi  al contrario vogliamo codificare

◊ la spiritualità : la confondiamo con immagini stereotipate

◊ spiritualità come bellezza

◊ spiritualità come intelligenza di vivere

◊ spiritualità come comprensione del perché  ad esempio vivo in questo luogo …

◊ spiritualità come giusta azione

  spiritualità come  valore dell’effimero : è sano …noi  al contrario vogliamo codificare

◊ pensare di salvare l’altro : è potere , non c’è nessuno da salvare

◊ la comprensione : prendo su di me …senza se e ma

◊ il percorso maschile : è come mi pongo rispetto alla società

◊ il percorso femminile : è anima

 

 
 

◊ a colpi di libro : quando il sapere viene usato per avere potere

◊ quando tolgo potere alla conoscenza imparo perché ho bisogno di nutrirmi …

◊ la gioia di imparare

 

 

◊ incontri Karmici : quando sono stati numerosi ma a livello dell’anima poco è successo …

◊ rivendicarsi le debolezze l’uno contro l’altro

◊ l’enorme ricchezza di quelle che del femminile crediamo  essere difficoltà

◊ la paura di essere disturbati

◊ le cose che ci disturbano ci appartengono

◊ quando siamo integrati nel tutto più nulla può disturbarci

◊ la REALTA’  la cosa più importante che ci può accadere

◊ la responsabilità degli effetti da noi causati

◊ l’umiltà di riconoscere le nostre responsabilità

◊ scoprire qual è l’azione più alta  più giusta più buona

◊ la passione dell’attenzione

◊ l’attenzione al nostro agire

◊ l’attenzione alle cose terrene

◊ la gioia di imparare
 
 
 
 

  il tentativo di nascondersi delle cose e di nascondere la propria verità di quel momento

◊ sapere che la condizione di vita che si ha è quella che si è scelta

◊ essere presente alla vita che si è scelta

◊ rendere la vita che si ha sempre più luminosa

◊ lo sbaglio di prendere molte direzioni diverse

◊ soluzioni non pensate e inedite per ogni problema quotidiano

◊ il valore del quotidiano

◊ il piccolo l’invisibile e il semplice del quotidiano

◊ la capacità di vivere il piccolo e l’invisibile

◊ l’importanza dell’effimero : la natura è tutta così , precaria ed effimera

 

 

◊ non osare ancora guardare la luce …

 

 

◊ la realtà : accettare che è sofferenza

◊ essere capaci di trasformare la realtà

◊ non trasformiamo la sofferenza in infelicità

 

 
 
 

 

◊ il valore del gioco : scopro come trasformare la realtà attraverso il gioco

 

◊ la casa come luogo dell’anima dove vado a scoprire nel quotidiano cose meravigliose…

 

 

 

◊ rapporti di coppia : troviamo alti e meravigliosi compromessi

 

◊ rapporti di coppia : senza cercare di ottenere dall’altro quello che vogliamo …diventiamo acqua che di fronte alla roccia gli gira intorno…

◊ rapporti di coppia : non c’è Dio che ha ragione più di noi e ci fa chinare la testa …

◊ rapporti di coppia e la paura di coinvolgersi

◊ rapporti di coppia : la  paura di coinvolgersi per paura di dover obbedire

◊ sindrome di Casanova :quando non si sa amare e si cerca il possesso e non l’essere , si cercano sempre nuove conferme …

◊ la forza dell’emozione : è la nostra verità !

◊ le emozioni vanno esaurite e non  accumulate …

 
 
 
 

 ◊ i sogni come indicazione delle emozioni che non abbiamo vissuto o non abbiamo saputo riconoscere

 

◊ i sogni : più il sogno è apocalittico più nel conscio l’emozione è piccola …

◊ i sogni: un sogno in ‘’bianco e nero ‘’e piccolo appiattisce qualcosa di molto importante per noi …

 

 

 

◊ la simbologia di Marte : noi lo associamo ancora alla violenza mentre rappresenta la potenza la forza della passione

 

◊ talento : scelgo di viverlo nella gioia e non per dimostrare o perché ne sono posseduto

◊ quando sappiamo già ma la mente ci separa da noi stessi

◊ la paura di amare come paura di ciò che ci viene chiesto in cambio

 

 

 

◊ padre e figlia nel patriarcato : il padre dice ‘’sei mia devi fare quello che voglio ‘’…

◊ quando cade la maschera del patriarcato e l’uomo scopre la paura della donna e la propria fragilità …

◊ i percorsi di somiglianza  tra padre e figlia a volte separano

◊ l’arte di armonizzare rapporti difficili : ricominciare incontrandosi in territori neutrali

◊ il potere dell’ascolto : diventare tutti padri e madri dell’altro , fratelli e sorelle …

◊ fidarsi della capacità di sentire e di intuire non per avere fretta di risolvere né per avere potere

 

 

◊ il rapporto con l’altro : siamo trattati come chiediamo di esserlo…

◊ il rapporto con l’altro : i diversi aspetti della fuga

◊ il rapporto con l’altro : perché torturarsi per trattenere una situazione ?

◊ rapporto con l’altro e l’arte della fuga ( quella che non fa male )

◊ rapporto con l’altro : bisogna vincere la partita per forza ? bisogna stare lì a risolvere il problema fino in fondo ?

◊ vincere : vivere l’amore

 

 

◊ il percorso è arrivare al femminile che è TUTTO comprende anche il maschile

 

 

 

◊ essere donne : andare a conquistarsi ciò che nasce come desiderio senza lamentarsi ..

◊ essere donne : la dipendenza  dal maschio  non è economica ma psicologica…

◊ quando il maschio gioca il potere di farti entrare nella dipendenza per poi decidere quando mandarti via …

◊ la vittoria su un sociale divenuto così invivibile può venire soltanto da una forza femminile di accoglienza e amore

◊ quando le donne perdono la loro forza copiando il modello maschile ..

 
 

◊ la stanchezza : sintomo di conflitto interiore 

◊ la paura di crollare

◊ accettare di poter franare

◊ la crisi : è funzionale , è occasione di riflessione e crescita

◊ di fronte a un bivio : come si può continuare o lasciare una strada per acquistare valore ?

◊ la gioia di dire ‘’ce la faccio a capire cos’è l’amore ‘’

 

◊ quando il punto è non fare altro ma fare ciò che si è scelto di fare in un modo nuovo ..alto ..bellissimo !
 
 
 
 

 

◊ il valore inestimabile di essere casalinghe

 

 

◊ agire le cose nuove che abbiamo imparato

◊ io sono : vivere così intensamente dentro da non avere bisogno delle cose degli avvenimenti per essere

◊ io sono :  la mia identità non ha niente a che vedere con lo specchio che può darmi un’esperienza una persona …

◊ io sono : io do perché non ho più bisogno di prendere

◊ quando il compromesso non è possibile : essere liberi dentro la gabbia …

◊ bastare a sé stesse\i

 

 

◊ l’esperienza del vagabondaggio e i suoi insegnamenti …

 

◊ perciò vi dico …..\perciò vi dico ....docx, (vedi allegato in fondo alla pagina)

◊ la scelta dell’emarginazione: può essere un momento alto per l’anima oppure un momento in cui si ha paura della società

◊ liberi dentro la gabbia : una riflessione

◊ colpevolizzare l’altro …dire se non sono felice è  perché l’altro non mi fa felice…

◊ colpevolizzare l’altro …avere paura di prendersi le responsabilità …

◊ la paura di prendersi la responsabilità è avere paura del giudizio dell’altro

◊ colpevolizzare l’altro …è potere non è amore…

  senza colpevolizzare : la bellezza di cercare e raggiungere un compromesso

◊ liberi dal giudizio dell’altro : liberi di accettare tutte le risposte che arrivano dall’altro perché noi possiamo scegliere

◊ fermarsi e ascoltare : entrare in empatia

◊ la capacità di entrare in empatia : sono libera dalla paura che l’altro mi mangi …

◊ empatia e l’amore per la cura …non curare per amore…

◊ il bisogno di dipendenza …

◊ la dipendenza : aspettare che la salvezza ci arrivi da fuori

◊ accettare alla grande che si può ancora una volta sbagliare alla grande

◊ accettare che si hanno ancora dei limiti allontana la paura …

◊ dipendenza e libertà : gli altri sentono quando non si è liberi interiormente e inconsapevolmente ne approfittano …

◊ esseri liberi : quello che vivo lo scelgo

◊ destino : la mia libertà sta nello scegliere  con quale atteggiamento viverlo...

 

 
 
 

◊ il simbolo del seminatore

◊ la pazienza

◊ il tempo dell’attesa

◊ aspettare il tempo dell’altro  la sua fioritura

 

 

 

 

◊ gioia e sicurezza ….gioia e non sicurezza… gioia nonostante

◊ la paura della fatica

◊ libertà e bellezza

◊ la bruttezza e la poca riflessione sulla libertà del nostro attuale vivere sociale

◊ copiare l’andazzo dei tempi è perdere libertà e bellezza

◊ riflettere sulla libertà

◊ libertà e intelligenza

◊ libertà e amore

◊ l’appiattimento ai valori che ci rimandano gli altri è perdita di intelligenza

  i desideri indotti

◊ desideri indotti e sensi di colpa : se non mi adeguo…

◊ se non dò ai figli quello che è richiesto …

◊ rapporto con gli altri : quando gli altri ci portano via da noi stessi

◊ pensieri : chiediamo agli altri di distrarci dai pensieri nostri che non sempre ci piacciono

 

 

 

◊ il potere della disobbedienza : non più colpevoli come Adamo ed Eva

◊ il potere della disobbedienza : differenza tra trasgressione e disobbedienza

◊ la scelta consapevole e responsabile della disobbedienza

◊ Eva : la prima scienziata ?

 

 

 

◊ prossimi argomenti…

Pagine secondarie (1): continua
ĉ
elena russo,
1 mar 2011, 02:00
Comments